Avanzamento lettura
100%

L’ astro infernale. Remina.
di Junji Ito

Avevo scritto: Un manga nella sezione Letture? Ci ho pensato un po’: non è un libro, ma si tratta pur sempre di roba che si legge. Il volume poi è anche abbastanza corposo: sono più di 250 pagine.
Ma soprattutto i manga, non tutti, non sono letture banali “da bambini”: Junji Ito è un autore che come narratore di storie horror ha la stessa forza di  un Dario Argento o di un Cronenberg. Ho letto non troppo tempo fa il suo Spirale (Uzumaki) e mi sono innamorato di questo mangaka. Ho letto che questo manga è meno declinato verso il body horror rispetto al titolo che ho citato: sono curioso, credo che lo finirò in un lampo.

Avevo previsto una lettura rapida e così è stato: ho divorato questo volume in poco più di una serata. Junji Ito non mi ha deluso, ma tutto sommato questa non è a mio avviso la sua opera migliore, almeno tra quelle che ho letto, ossia Spirale, Gyo e Cat Diary.

Ok, scartiamo pure l’ultimo manga (si tratta per lo più un divertissement dell’autore), ma gli altri due davano una sensazione di angoscia e orrore – soprattutto Spirale -decisamente più marcata. 
Sì, Remina non appartiene propriamente al un horror splatter bensì a quello fantascientifico, ma non lo ritengo ugualmente all’altezza degli altri due manga, nonostante questo handicap.

La ragione principale è la trama, che sul finale ha una svolta secondo me un po’ troppo improbabile e illogica che mi ha fatto storcere il naso.
Ho notato poi, ma probabilmente sono io con le mie seghe mentali, una citazione di Spirale nelle scene degli uomini volanti, che inconsciamente ha collocato nella mia testa quest’opera a un livello subordinato rispetto all’altra.

Peccato, perché il racconto della psicosi della folla e della sua ottusità e superstizione di fronte ad aventi fuori dalla sua comprensione viene raccontato benissimo e meritava una conclusione priva di sbavature.

Resta senza dubbio un buon manga, ma in tutta onestà lo consiglierei solo a chi ha già letto qualche volume di Junji Ito e si è appassionato a questo mangaka: se dovessi suggerirvi un ordine di lettura, io partirei dal magistrale Spirale.

Cordialità,
Il Triste Mietitor
e

 

Previous ArticleNext Article