Avanzamento lettura
100%

On writing. Autobiografia di un mestiere
di Stephen King

Avevo scritto: Un libro autobiografico contenente molti consigli utili per chi volesse provare a scrivere. Ma ad essere sincero l’ho preso principalmente perché adoro King.

Appena finito On Writing sul Kindle mi sono detto “Woah. Questo deve leggerlo anche quel mio amico che vuole pubblicare un libro“, e sono andato in libreria ad acquistarne una copia. Appena tornato a casa, ho riflettuto giusto tre secondi e mi sono detto: “Naaaaa, si fotta: questo resta con me“.

On Writing infatti è uno di quei libri che non basta aver letto, ma è utile avere sempre nella prima fila della libreria, a promemoria di quello che hai imparato.
Questa biografia/romanzo – perché siamo a metà strada tra i generi – è davvero appassionante e utile.
Anche se non ti piacciono i libri di King o semplicemente non ne hai mai letto uno, i suoi consigli racchiusi in queste pagine, dalla “Cassetta degli attrezzi” al suo sistema di passaggio dalla prima stesura delle varie bozze per arrivare – sforbiciando in continuazione il superfluo – alla versione finale, sono strumenti e spunti preziosi per chi voglia scrivere.
E’ un libro che mi ha fatto capire perché le cose scritte in passato mi sembrano sempre migliori di quelle odierne: allora avevo più tempo e ogni testo veniva scritto, riletto, cesellato, ridotto e rielaborato in un processo simile a quello da lui descritto in queste pagine.
Scrivere quotidianamente – e non tweet del cazzo, ma paragrafi interi – mi aiutava a non arrugginirmi: per diventare più bravo mi ero reso conto che serviva leggere di più. E Stephen King lo sapeva e l’aveva messo nero su bianco già nel 2000.

Insomma: non è un testo esclusivamente pensato per i fanboy di King, ma un vero e proprio libro di studio dedicato a tutti coloro che vogliano pubblicare, su carta o altro.

Dovrebbe certamente leggerlo anche quel mio amico, ma che se lo comprasse: giù le mani dalla mia copia.

Cordialità,
Il Triste Mietitore

Previous ArticleNext Article