S.

Smartphone: come limitare il cazzeggio.

Voglio introdurre questo pippone su come evitare che il cellulare sia fonte di distrazione con un detto latino, perché mi sono fatto il culo a studiarlo per 5 anni e ho sempre troppe poche occasioni per farlo pesare a qualcuno.

A Genova, in Corso Italia, c’è una lastra di marmo che reca incisa questa scritta: “Pecunia, si uti scis, ancilla est, si nescis, domina“. Tradotto significa: “I soldi, se li sai usare, ti sono servi, se non li sai usare ti sono padroni“. Lo smartphone non funziona molto diversamente dai soldi: se lo sai usare saggiamente, diventa uno strumento impareggiabile della tua quotidianità, altrimenti ne diventi schiavo.

E la vita è troppo breve per perdere tempo davanti a un piccolo schermo del cazzo.

Read more
E.

Elogio dei mezzi pubblici.

Lasciatemi una volta tanto infrangere un cliché, nello specifico quello de “Ah, signora mia: che brutti i mezzi pubblici! Sempre in ritardo, sporchi, affollati, con gente che non si lava le ascelle dalla Prima Guerra Punica. Guardi, proprio non riesco a posare neppure l’unghia del mio aristocratico piede su di un bus: mi muovo esclusivamente con il suvvone a cherosene, anche per gettare la spazzatura sotto casa“.

Read more
P.

Perché dovresti provare Linux (seconda parte del pippone)

Continuiamo il discorso lasciato in sospeso l’altra volta “Perché dovresti provare Linux“? Non certo, a parer mio, per i classici motivi che ti dicono tutti. Nell’articolo precedente ho cercato di convincerti come, con tutta probabilità [1], sotto il cofano del tuo notebook o desktop ci sia già il sistema operativo mediamente migliore del pianeta, ovvero Windows.

Read more